Come arrivare a Viareggio

Viareggio, comune della Provincia di Lucca con oltre 62.000 abitanti, è un'ambita località di turismo balneare, conosciuta anche per l'attività cantieristica, per la pesca, per la floricultura e per il celebre Carnevale di Viareggio, nato nel 1873.

La Storia

Viareggio ebbe origine da un castello che Lucchesi e Genovesi, alleati contro Pisa, edificarono nel 1172 sulla riva del mare, a difesa della costa e del territorio circostante. Il fortilizio, di imponenti dimensioni, fu denominato "Castrum de Via Regia"; era infatti costruito al termine di quella strada, così chiamata in onore dell'imperatore Federico Barbarossa, che serviva da collegamento tra il forte stesso e l'entroterra. Il forte di Viareggio e la modesta foce del Canale Burlamacca che gli scorreva accanto assunsero importanza nel 1441, quando Lucca perse il suo potere sul castello e sull'approdo marittimo di Motrone; Viareggio divenne così l'unico sbocco al mare dello Stato lucchese.

Già nel 1480 il movimento marittimo aveva assunto una discreta importanza e Lucca decise di offrire gratuitamente terreno a chi decideva di costruire una casa a Viareggio. Nel 1617 Viareggio fu destinata a sede di Vicaria per le località che fiorivano sulle colline alle sue spalle e iniziò ad ingrandirsi tanto che, nel 1701, il Consiglio generale della Repubblica Lucchese lo dichiarò "Comunità", dando agli abitanti il diritto di riunirsi in consiglio per decidere propri provvedimenti. Grazie ai lavori di bonifica e all'innalzamento lungo la spiaggia di una barriera artificiale di bosco a pini (le future pinete di Viareggio, quella di Ponente e quella di Levante), Viareggio iniziò a richiamare gente dalle località vicine e molte famiglie nobili lucchesi si stabilirono nella zona. Il paese si ampliò, le attività di pesca, cantieristica e marineria velica assunsero notevole importanza, tanto che nel 1819 la duchessa di Lucca Maria Luisa di Borbone decretò la costruzione della prima darsena e nel 1820 elevò Viareggio al rango di "Città". Nel 1822 la principessa Paolina Bonaparte Borghese, sorella di Napoleone, fece costruire vicino alla riva del mare una graziosa villa, in cui soggiornò nei suoi ultimi anni di vita.

Era l'inizio di una nuova stagione per Viareggio, quella caratterizzata dall'usanza dei bagni di mare: per la bellezza della spiaggia, per la felice posizione geografica, per il senso di ospitalità degli abitanti, la città si avviava ad essere un centro balneare rinomato. Nel 1828 furono costruiti i primi stabilimenti. Intorno al 1860 sorsero grandiose strutture balneari su palafitte: il bagno Nettuno, il Balena, il Felice, l'Oceano e via via tutti gli altri, dal Canale alla Piazza Mazzini. Accanto alle modeste case del popolo si elevarono quelle signorili e l'espansione urbanistica si spostò dall'antico nucleo stretto attorno alla Torre Matilde verso il mare e lungo la spiaggia.

All'inizio del Novecento la città era già la "Perla del Tirreno", un centro mondano, culturale e turistico apprezzato in tutta Europa e caratterizzato da una particolarissima architettura sospesa tra eclettismo e liberty.

Viareggio e Torre del Lago furono molto amate dal compositore lucchese Giacomo Puccini, considerato uno dei massimi operisti della storia, trasferitosi nel 1891 nella frazione, chiamata Torre del Lago Puccini proprio in suo onore.

Come arrivare a Viareggio

In Auto

Strada Statale 1 Aurelia (Roma-Ventimiglia)
Autostrade da nord: A1 (Autostrada del Sole) fino a Parma, poi A15 (Autostrada della Cisa) fino a S anto Stefano Magra, quindi A12 (Genova-Rosignano) fino al casello di Viareggio, proseguire in direzione Darsena di Viareggio.
Autostrade da sud: A1 (Autostrada del Sole) fino a Firenze, poi A11 (Firenze/Mare) fino al casello di Pisa Nord, superstrada direzione Viareggio uscita Loc Cotone oppure Viareggio Sud.

In Treno

Linee: Stazione d’arrivo Viareggio.
Viareggio-Lucca-Montecatini-Pistoia-Prato-Firenze
Ventimiglia-Torino-Genova-Pisa-Roma;
Milano-Livorno
Per controllare linee, tariffe e orari da/per Viareggio collegatevi al sito di Trenitalia.

In Aereo

Aeroporto G. Galilei di Pisa (22 km), raggiungibile anche con mezzi pubblici.
Aeroporto A. Vespucci di Firenze (95 km), raggiungibile anche con mezzi pubblici